#14Giugno: per una vera lotta contro governo e padronato, per una lotta a oltranza dei metalmeccanici e dell’intera classe operaia!

Viviamo da oltre 10 anni una CRISI che sembra non avere FINE. I dati diffusi dai sindacati in particolare sul settore metalmeccanico sono tutt’altro che rassicuranti. Il 2018 è stato un anno nefasto che ha registrato il calo di produzione tendenzialmente più forte dal 2012 e quantificato al 5 %, con un picco massimo nel settore auto del 17%. Per salvaguardare capitali e profitti dei … Continua a leggere #14Giugno: per una vera lotta contro governo e padronato, per una lotta a oltranza dei metalmeccanici e dell’intera classe operaia!

#14Giugno: andare oltre questa giornata di sciopero politico contro il governo, per una lotta continuativa dei metalmeccanici e dell’intera classe operaia!

di NI A distanza di tre anni dall’ultimo sciopero generale indetto da FIOM, UILM e FILM, i sindacati confederali chiamano all’appello i metalmeccanici per scendere in piazza il prossimo 14 giugno (previste tre manifestazioni a Milano, Firenze e Napoli). Lo fanno in risposta alla crisi del settore, presentando un programma alternativo a quello dell’attuale governo gialloverde, a cui non hanno risparmiato critiche in merito al … Continua a leggere #14Giugno: andare oltre questa giornata di sciopero politico contro il governo, per una lotta continuativa dei metalmeccanici e dell’intera classe operaia!

Rompiamo il muro della paura nessuna resa ad azienda e sindacati padronali

Nelle ultime settimane gli operai dello stabilimento FCA di Pomigliano d’Arco hanno dimostrato ancora una volta di saper reagire agli attacchi padronali, proprio in quella fabbrica in cui più si pensava, illusoriamente, di aver addomesticato i lavoratori e le lavoratrici con l’imposizione di un nuovo contratto e una nuova organizzazione della produzione (sistema “WCM”). Al coraggioso atto di incrociare le braccia nel reparto stampaggio, in … Continua a leggere Rompiamo il muro della paura nessuna resa ad azienda e sindacati padronali

Le donne sono stufe di subire, siamo pronte a scioperare!

di DC In tutto il mondo i diritti delle donne sono sotto attacco. In Argentina, Polonia, Spagna, viene contrastato il diritto all’aborto. In Italia l’azione lobbistica della Chiesa cattolica produce sempre più risultati devastanti grazie alla pressione esercitata sui medici, perché nell’esercizio della loro professione siano “obiettori di coscienza”. È sotto gli occhi di tutte: il governo Salvini/Di Maio è in prima linea nell’esercizio della … Continua a leggere Le donne sono stufe di subire, siamo pronte a scioperare!

L’origine socialista dell’8 Marzo

Di Natalia González La Giornata Internazionale delle Donne Lavoratrici trae le sue origini nel Movimento Internazionale delle Donne Socialiste, nato tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo, che prese parte alla costruzione dei primi partiti socialisti, nelle fabbriche tessili e nei movimenti delle suffragette. Le socialdemocratiche nordamericane e inglesi diedero un grandissimo contributo al Movimento delle Suffragette. Questa organizzazione di donne lottava, … Continua a leggere L’origine socialista dell’8 Marzo

Gli insegnanti greci in lotta contro l’attacco del governo

di Prensa Obrera Nelle ultime settimane in Grecia gli insegnanti hanno ingaggiato una lotta, con tanto di scioperi e manifestazioni, contro una proposta di legge del governo volta a riformare le modalità di assunzione del personale docente e i relativi requisiti minimi necessari. Il disegno doveva essere discusso il 14 gennaio, ma il voto è stato posticipato a causa della più generale crisi politica che … Continua a leggere Gli insegnanti greci in lotta contro l’attacco del governo

Gli operai tessili del Bangladesh contro grandi marchi e governo

di Camila Pérez Nelle ultime settimane migliaia di lavoratori dell’industria tessile del Bangladesh hanno scioperato, organizzato picchetti e manifestazioni che hanno interessato decine di fabbriche nel settore. La rivendicazione principale è il raddoppiamento del salario minimo, fissato a 8 mila takas (95 dollari) alla fine dell’anno scorso. Lo sciopero degli operai tessili avviene in un paese che fonda l’80% del suo commercio estero su tale … Continua a leggere Gli operai tessili del Bangladesh contro grandi marchi e governo