Articolo evidenziato

FEMMINISMO E SINDACATI: perché la burocrazia sindacale sfrutta “la prospettiva di genere”

Pubblichiamo un articolo scritto che, sebbene sia stato scritto per la situazione in Argentina, trova riscontro anche nell’attualità italiana. di Valu Viglieca Nei workshop su donne e lavoro, secondo i temi elaborati dal Comitato Organizzatore, si può notare come stia guadagnando terreno la proposta della burocrazia riguardante la “prospettiva di genere”. Si pone l’obiettivo di superare il dualismo maschile-femminile. Tuttavia, questo è impossibile sotto un regime guidato dall’ideologia del dominio … Continua a leggere FEMMINISMO E SINDACATI: perché la burocrazia sindacale sfrutta “la prospettiva di genere”

10 Novembre – Il PSOE svolta a destra cercando il sostegno del PP per la sua investitura

Agenda nascosta e repressione I dibattiti elettorali tra i candidati alle elezioni del 10 novembre hanno evidenziato la crescente svolta a destra del PSOE nel cercare nel Partido Popular (PP) e in Ciudadanos (C) il sostegno per un’investitura, mentre Podemos arranca nella sua proposta di offrire il proprio sostegno sotto forma di coalizione di governo con il socialista Pedro Sánchez come strumento per fermare la … Continua a leggere 10 Novembre – Il PSOE svolta a destra cercando il sostegno del PP per la sua investitura

CIAO CARO COMPAGNO MASSIMO, GRAZIE PER TUTTO QUELLO CHE HAI DATO ALLA CLASSE… E A NOI!

Massimo Iberti (militante del collettivo L’Internazionale, legato alla francese Lutte Ouvrière), compagno di tante battaglie e caro amico, ci ha lasciato. La perdita di un così grande combattente, nella politica come nella vita, ci addolora e ci lascia sgomenti. Nonostante ci accomunasse l’appartenenza al campo del marxismo rivoluzionario, in pratica non abbiamo mai fatto parte della stessa organizzazione nello stesso periodo, eppure ci è difficile … Continua a leggere CIAO CARO COMPAGNO MASSIMO, GRAZIE PER TUTTO QUELLO CHE HAI DATO ALLA CLASSE… E A NOI!

Il boia Erdogan scatena la criminale offensiva militare anti-curda in Siria col beneplacito dell’imperialismo USA e della comunità internazionale!

È iniziata la criminale offensiva del bonapartista regime turco di Recep Tayyip Erdogan contro il Rojava e la popolazione curda in Siria. A proposito dell’imminente pericolo che correva l’indomito popolo curdo in quei territori, qualche mese descrivemmo lo stato generale della situazione in cui versa la regione siriana ed il popolo curdo, nell’’articolo Lo stato della guerra civile siriana: nuovi echi di guerra si prospettano … Continua a leggere Il boia Erdogan scatena la criminale offensiva militare anti-curda in Siria col beneplacito dell’imperialismo USA e della comunità internazionale!

Per un fronte unico di classe contro governo e padronato!

Considerazioni sull’assemblea del 29 Settembre di Napoli. di NI e DD Domenica 29 Settembre si è tenuta a Napoli l’assemblea organizzata dal SI COBAS per la creazione di un Fronte Unico Anticapitalista, invito che Prospettiva Operaia ha convintamente raccolto. Un percorso che avrà inizio con lo sciopero generale di alcune sigle del sindacalismo di base (lo stesso SI Cobas, SGB, CUB, USI CIT) il prossimo … Continua a leggere Per un fronte unico di classe contro governo e padronato!

Vogliamo un futuro sostenibile

di DC Il clima si sta pericolosamente surriscaldando. Le temperature medie registrate a livello globale indicano che tutte le specie viventi, compresa quella umana, sono a rischio di estinzione. Secondo le attuali proiezioni, continuando a produrre a questo ritmo, assisteremo ad un innalzamento pari a 4-6° C in 80 anni, il che significherebbe andare incontro ad un disastroso collasso ecologico. Non c’è via di scampo: bisogna produrre di meno, per consumare … Continua a leggere Vogliamo un futuro sostenibile

La Lega mostra il suo vero volto nel progetto di “autonomia regionale differenziata” e la borghesia del nord si frega le mani

La classe lavoratrice ha il dovere di opporvisi! di RdB Tra i progetti di governo (della borghesia) che sicuramente non muoiono con la caduta dell’esecutivo gialloverde c’è sicuramente quello riguardante la cosiddetta “autonomia differenziata”, per la quale le regioni che “son già a metà dell’opera” in questo percorso (Veneto, Lombardia, Emilia Romagna, le quali producono circa il 40% del PIL nazionale) torneranno presto a battere … Continua a leggere La Lega mostra il suo vero volto nel progetto di “autonomia regionale differenziata” e la borghesia del nord si frega le mani