Un metodo di costruzione dell’Internazionale

Di Pablo Heller
L’evento internazionalista del 7 aprile è stato il culmine di un’intensa attività. Le decine di organizzazioni che hanno preso la parola hanno partecipato attivamente alle deliberazioni del XXV° Congresso del PO e alla Conferenza internazionale del 2 e 3 aprile, tenutasi presso la Facoltà di Economia (dell’Università di Buenos Aires, N.d.T.). Nei giorni 4, 5 e 6 si è svolta una deliberazione della stessa CRQI, sulla base di un rapporto politico internazionale e di un bilancio delle sue attività.

Ma è necessario andare più indietro, poiché questi eventi sono stati preceduti dalle Conferenze euromediterranee e dalla Conferenza latino-americana di Montevideo. Alla riunione successiva alla quarta Conferenza euromediterranea, che ha avuto luogo la scorsa estate, si fissò un incontro da tenere a Istanbul per la fine del 2017. In quell’occasione si tracciò un’agenda di lavoro che ha incluso la convocazione della Conferenza che si è appena tenuta a Buenos Aires.

Noi delle organizzazioni raggruppate nella CRQI abbiamo invitato organizzazioni operaie e socialiste e gruppi militanti di diversi paesi, consapevoli dello scenario convulso che stiamo attraversando. Stiamo assistendo ad uno dei passaggi storici più contraddittori e violenti della storia, caratterizzato dalla crisi capitalista mondiale, crescenti squilibri politici, una maggiore guerra commerciale e finanziaria, un incremento delle guerre imperialiste, crisi dei più diversi regimi politici e tendenze alla ribellione popolare.

Sviluppiamo un dibattito sulle prospettive del periodo attuale e sulle responsabilità e sui compiti che spettano a coloro che combattono per la rivoluzione socialista. Incoraggiamo, da un lato, il chiarimento delle posizioni politiche e dei programmi, e proponiamo, dall’altro, un’azione congiunta internazionale con tutte le espressioni di lotta e di combattimento che cercano il proprio posto nella classe operaia e tra le masse.

La Conferenza Internazionale, preceduta dalle deliberazioni del Congresso del PO, è stata un forum di dibattiti e di conoscenza reciproca, e allo stesso tempo ha elaborato un piano d’azione. Sono state adottate risoluzioni sulla questione della guerra, sull’America Latina e sulla Russia. L’atto ha trasmesso, per bocca dei suoi protagonisti, le conclusioni a cui siamo arrivati.

Alla conferenza hanno partecipato organizzazioni con storie ed esperienze diverse, attratte da un dibattito e dalla necessità di un’organizzazione internazionale, a seguito di nuove situazioni storiche e sfide politiche. Lo sviluppo dei dibattiti ha rivendicato il metodo del PO e del CRQI per ricostruire l’Internazionale operaia e rivoluzionaria attraverso il dibattito politico e l’attività risultante comune di tutte le organizzazioni, partiti e gruppi che combattono contro l’ordine esistente basandosi sulla lotta di classe e l’organizzazione indipendente del proletariato.

Noi delle organizzazioni convocanti ci collochiamo nel campo della ricostruzione della Quarta Internazionale. Le iniziative che adottiamo partono da questo campo politico e, a partire da esso, chiamiamo a sviluppare un dibattito franco e fraterno con altre organizzazioni politiche. In questo contesto, il Partito Operaio ha sostenuto la traiettoria del CRQI, la cui attività come corrente internazionale deve essere rivitalizzata nella nuova fase politica nella quale stiamo entrando. Anche il ruolo strategico che abbiamo assegnato al CRQI è stato oggetto di discussione, sia al Congresso che, in seguito, alla Conferenza internazionale, che ha riunito le organizzazioni che ne sono parte integrante. A questo proposito, presentiamo un bilancio del CRQI in cui si confronta l’esperienza e la politica del CRQI con le altre forze politiche di sinistra, incluse quelle trotskiste. La lotta per la Quarta Internazionale negli ultimi vent’anni è stata un processo storico concreto, vale a dire uno sviluppo e delimitazioni politiche e programmatiche.41816

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...