L’Iran è il precursore!

40763Prepariamo una ribellione di massa contro l’imperialismo e il capitalismo in tutta la regione! Per una nuova primavera dei popoli!

Le proteste iniziate negli ultimi giorni del 2017 hanno avuto un’estensione incredibile in diverse province dell’Iran e sono diventate una ribellione popolare. La protesta non si è attenuta alle rivendicazioni a causa degli alti costi della vita o della corruzione, il suo contenuto ha assunto la forma di una protesta politica e ha direttamente sfidato la tirannia della cosiddetta Repubblica Islamica. Per questa ragione fondamentale, questo tipo di eventi è diverso rispetto alla “onda verde” del 2009, le cui rivendicazioni erano limitate alla richiesta di libertà e di diritti democratici da parte della piccola borghesia che però escludendo le rivendicazioni economiche di classe, ha reso impossibile estendere la protesta alle masse.

Sosteniamo fermamente le masse ribelli, la cui rivolta è legittima, poiché hanno il diritto di ribellarsi contro gli sfruttatori corrotti, i cosiddetti borghesi islamici e i mullah, che non pagano alcun prezzo per le conseguenze dell’embargo imperialista ma, al contrario, conducono una vita agiata.

Naturalmente, data la congiuntura politica tanto della regione quanto dell’Iran, e la debolezza della sinistra iraniana, ci sono molte minacce che le masse iraniane dovranno affrontare presto. Pertanto, facciamo un appello alle nostre sorelle e ai nostri fratelli insorti:

Non lasciate che gli imperialisti, i sionisti e le forze reazionarie della regione vi confondano!

Oggi, i regimi reazionari della regione sembrano sostenere la rivolta delle masse iraniane. Che ipocrisia! Dopo aver tentato di uccidere l’ondata rivoluzionaria dei popoli arabi, dopo aver tradito la lotta palestinese, dopo aver imposto un embargo al popolo iraniano, questi regimi sarebbero i peggiori alleati della rivolta del popolo iraniano. Vogliono solo che gli iraniani vengano sfruttati da qualche altro tipo di borghese. Non vogliono un’emancipazione per le masse iraniane, dal momento che non lo vogliono per i popoli dei loro paesi.

Trump, il razzista, evangelista, imperialista ed insolente capo degli Stati Uniti, non può dare agli iraniani più di quanto non doni ai popoli latino o nero degli Stati Uniti o la classe lavoratrice degli Stati Uniti. Può essere amico degli sfruttatori, degli oppressori e dei tiranni della regione, ma non delle masse. Netanyahu, lo psicopatico sionista, nemico di tutti i popoli della regione, può dare agli iraniani ciò che danno ai palestinesi o ai falasha. Nient’altro!

I vostri compagni sono i popoli arabi, che 7 anni fa hanno fatto durante le rivoluzioni arabe quello che state facendo oggi. I vostri compagni sono i kurdi, i turchi e gli altri popoli del Medio Oriente e del mondo, che non hanno alcun interesse e pretendono come voi: pane, libertà e dignità!

Costruire organismi democratici della rivolta per avanzare!

Soprattutto dall’inizio delle proteste, il problema principale è l’istituzione di comitati e consigli che proteggano le masse dall’azione vulcanica ma disordinata, che sarà presto faticosa ed estenuante. Come un motore a vapore, questi organi democratici forniranno la pressione necessaria per la progressione delle rivolte.

Costruire un partito rivoluzionario orientato verso la classe lavoratrice!

Il problema del regime iraniano non è solo la cattiva gestione delle forze del regime. Sebbene sia sotto embargo, il capitalismo iraniano è in definitiva una tirannia del capitale, nella quale il 99% degli iraniani non ha alcun interesse. L’emancipazione finale degli iraniani può essere raggiunta attraverso una rivoluzione sociale, che darà i mezzi di produzione alla grande maggioranza del popolo iraniano, invece del piccolo gruppo di capitalisti e mullah. Questo, d’altra parte, può essere raggiunto solo costruendo un partito operaio rivoluzionario che sfidi il sistema capitalistico con mezzi politici, organizzando l’avanguardia del proletariato iraniano che porterà il resto dei settori sfruttati e oppressi della società dalla sua parte.

Marciamo insieme!

Noi, i partiti marxisti rivoluzionari della regione e del mondo, siamo i compagni del popolo iraniano in rivolta. Siamo compagni dei lavoratori e dei poveri della società iraniana. Siamo pronti a dare il nostro pieno sostegno alle masse per superare il capitalismo iraniano!

 

Lunga vita alla lotta delle masse lavoratrici iraniane!

 

Avanti nell’organizzazione della rivolta!

 

Avanti per un partito rivoluzionario dei lavoratori in Iran!

 

Prepariamo una ribellione di massa contro l’imperialismo e il capitalismo in tutta la regione!

 

Per una nuova primavera dei popoli!

 

 

 

Partido Obrero (PO) (Argentina)

 

Revolutionary Workers ‘Party (EEK) (Grecia)

 

Revolutionary Workers Party (DIP) (Turchia)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...